Stampa questa pagina

Meditazione del 01 ottobre 2019

"«Tornate, figli traviati, io vi guarirò dei vostri traviamenti!» «Eccoci, noi veniamo da te,

perché tu sei il Signore, il nostro Dio" (Geremia 3:21-22)

TORNATE AL SIGNORE Per poter essere salvati bisogna realizzare che si è perduti, e poi credere in Gesù Cristo, è Lui l’unica risposta; Egli è la salvezza perchè ha portato i peccati di coloro che pongono in Lui la loro fiducia. Questa verità deve indurre ogni uomo pentito a piangere, di vergogna e nel contempo di riconoscenza. Gesù è il glorioso Risuscitato, Dio Padre ha accettato il Suo sacrificio e può così ricevere con giustizia tutti coloro che credono nel Suo Figliuolo. Sì, “credi nel Signore Gesù e sarai salvato” (Atti 16:31). E’ così che un uomo riceve Gesù Cristo come suo Salvatore. La pace con Dio, la pace con se stesso, la pace dopo la lotta e la paura. Una pace che si evolve presto in gioia ed in lode. Chi ha trovato il Salvatore, il suo Signore, realizza il più grande miracolo che possa verificarsi. L’uomo che si inchina davanti a Dio, perché ha trovato il suo Maestro, realizza che Egli buono e pieno di grazia. Gesù attende come un padre attende il figlio che aveva abbandonato la casa paterna.