Stampa questa pagina

Meditazione del 08 settembre 2019

"«Signori, che debbo fare per essere salvato?» Ed essi risposero: «Credi nel Signore Gesú, e sarai salvato tu e la tua famiglia»" (Atti 16:30-31)

CREDERE PER COMPRENDERE

Il carceriere di Filippi vedendo Paolo e Sila liberati miracolosamente dalle catene, la prima cosa che chiese fù: "che debbo fare per essere salvato?"; affermando ciò, ammise di aver bisogno di essere salvato. A tale richiesta giunse la risposta di Paolo: "Credi nel Signore Gesù, e sarai salvato"; una risposta semplice, diretta, utile per lui e per la sua famiglia. Forse anche tu stai vivendo una situazione difficile, insostenibile, forse sei incatenato in una prigione dove non vedi via d'uscita, oggi però, la Parola di Dio ti invita a "credere" nel Signore Gesù, affinché la tua vita cambi radicalmente perché: "Ogni cosa è possibile per chi crede". Per poter "credere" il carceriere aveva bisogno di conoscere la parola di Dio, infatti: "Poi annunziarono la Parola del Signore a Lui e a tutti quelli che erano in casa sua". Attraverso la parola di Dio, crederai e comprenderai tante cose che oggi ti sembrano incomprensibili. Non cercare di comprendere per credere, ma credi e comprenderai.