Stampa questa pagina

Meditazione del 04 aprile 2019

"Quand'anche camminassi nella valle dell'ombra della morte, io non temerei alcun male, perché tu sei con me; il tuo bastone e la tua verga mi danno sicurezza" (Salmo 23:4)

DIO E' LA NOSTRA SICUREZZA

Sicuramente ognuno di voi, anche se non ha letto questo salmo nella Bibbia, lo ha sentito recitare in tante occasioni. Sicuramente il re Davide scrisse questo salmo quando si era trovato in grandi difficoltà e in pericolo di morte. Aveva sperimentato la presenza del suo Dio, che non l'aveva abbandonato alla paura, ma gli era stato vicino, l'aveva incoraggiato e sostenuto. Il credente, nel momento della difficoltà, anche se ha un po' paura per sé e per gli altri (è umano avere paura della sofferenza e nelle situazioni difficili) non teme la morte, perché sa ciò che l'aspetta! La fede nelle promesse del Padre sostiene i credenti. La morte non è altro che il passaggio all'eternità e non fa altro che avvicinarci all'amore di Dio: "Infatti sono persuaso che ne morte, né vita, né angeli, né principati, né cose presenti, né cose future, né potenze, né altezza, né profondità, né altra creatura potranno separarci dall'amore di Dio che è in Cristo Gesù, nostro Signore" (Romani 8:38, 39).