Stampa questa pagina

Meditazione del 30 marzo 2019

"Se ti scoraggi nel giorno dell'avversità, la tua forza è poca" (Proverbi 24:10)

ESSERE FORTI

Siamo tutti molto felici quando diveniamo i protagonisti di avvenimenti lieti, ma quale tristezza e angoscia quando le cose vanno male. Gli stati d'animo dell'uomo sono giustamente legati agli avvenimenti di cui egli è partecipe: non si può mostrare gioia di fronte al dolore; ma ricorda: Dio si prende cura di noi. Egli non ci lascia e non ci abbandona. Anche Gesù ebbe dispiaceri e sofferenze, ma contro essi usò l'unica arma vincente: la preghiera. Pregò quando vide avvicinarsi il giorno del Suo sacrificio, quando i Suoi amici lo avevano lasciato solo nel dolore. La preghiera dovrebbe essere una consuetudine per il cristiano. La forza che può infondere Dio in risposta ad una preghiera sincera, fatta con un cuore contrito e rivolta a Colui che è in grado di operare qualsiasi cosa, non ha paragoni. Riscalda il cuore dal gelo della delusione e del dolore, rinvigorisce lo spirito e il corpo e soprattutto dona tanta pace. Affidati a Dio e non ti scoraggiare nel giorno dell'avversità ed Egli opererà!